You are currently viewing Cox collabora con un consorzio nautico ecologico per mostrare il primo fuoribordo al mondo diesel-idrogeno

L’innovatore britannico della tecnologia diesel, Cox Marine, è entrato a far parte di SHAPE UK, un consorzio che cerca di trasformare il porto internazionale di Portsmouth nel primo hub marittimo a emissioni zero del Regno Unito.

Come parte di questo progetto, Cox lavorerà con il l’Università di Brighton per convertire uno dei motori fuoribordo diesel CXO300 dell’azienda in un motore a idrogeno a doppia alimentazione e per dimostrarne il funzionamento in ambito portuale.


La conversione e la dimostrazione fanno parte del più ampio progetto Hydrogen & Port Ecosystems UK (SHAPE UK) volto a mostrare un sistema modulare realizzabile di generazione di idrogeno verde all’interno del Porto Internazionale di Portsmouth (PIP).
Le operazioni marittime sono fondamentali per la circolazione efficiente delle merci a livello nazionale e globale, ma spesso contribuiscono in misura elevata alle emissioni di CO2 e all’inquinamento atmosferico. L’adozione di sistemi energetici decentralizzati offre la possibilità di sostenere la necessaria transizione dei porti e delle loro operazioni ad avere emissioni zero.

Il progetto SHAPE consisterà in:

• Affrontare la fattibilità di un’infrastruttura locale ad idrogeno attraverso l’installazione di un elettrolizzatore di idrogeno modulare, e relativi test
• Dimostrare un caso d’uso di impiego portuale di idrogeno attraverso il fuoribordo Cox a doppia alimentazione
• Generare un gemello digitale del porto come strumento per determinare l’idoneità economica e ambientale dell’impiego di sistemi H2 all’interno dei principali porti per gli stakeholder
• Valutare il panorama normativo relativo alla generazione e all’uso dell’idrogeno in un ambiente portuale per determinare dove l’impiego può avvenire immediatamente e dove le norme devono essere affrontate.

Tim Routsis, CEO di Cox Powertrain, ha dichiarato: “Sono lieto che Cox sia stata invitata a partecipare a SHAPE UK. Considero essenziale lo sviluppo di sistemi di propulsione marina a base di idrogeno, efficaci e utilizzabili, se vogliamo ridurre le emissioni pur continuando a fornire sistemi di trasporto essenziali. Questa è un’area in cui il Regno Unito si trova in una posizione eccellente per sviluppare le tecnologie e le infrastrutture che ridurranno gli inquinanti e daranno vita a un nuovo e vivace settore economico basato nel Regno Unito.

James Eatwell, Responsabile Ricerca e Sviluppo per Cox Powertrain, a capo del progetto SHAPE per Cox, ha affermato: “Il settore marittimo nel suo insieme e Cox, in particolare, riconoscono la necessità di dare un contributo positivo alle sfide significative della riduzione delle emissioni mondiali di CO2. Dal punto di vista di Cox, l‘idrogeno rappresenta un’opzione molto promettente per la riduzione delle emissioni marine di CO2 e siamo lieti di essere parte di questo entusiasmante progetto, che riunisce in sé un insieme completo di competenze provenienti da tutto il settore.

Per maggiori informazioni su Cox, clicca qui.