You are currently viewing Amerigo Vespucci, la nave più bella del mondo da 90 anni
  • Categoria dell'articolo:Eventi
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Sono passati pochi giorni dal suo novantesimo compleanno e ci è sembrato più che dovuto fare un omaggio alla nave più bella del mondo: l’Amerigo Vespucci.

Varata nel 1931 ed entrata in servizio come Nave Scuola, da quel momento non ha più smesso di solcare i mari.

L’imbarcazione deve il suo nome al celebre navigatore del “mondo nuovo”, Amerigo Vespucci appunto, così come è accaduto per il continente stesso. Un nome che rappresenta la voglia di scoperta, di imparare vivendo il mare. Per questo, l’Amerigo si configura come la nave perfetta per la formazione e l’addestramento dei futuri ufficiali della marina militare.

Costruita e allestita nel regio cantiere di Castellamare di Stabia, l’Amerigo Vespucci dal punto di vista tecnico, è una nave a vela a motore. Una scelta di costruzione non variata negli anni che va in una direzione green, nel rispetto dell’ambiente marino. L’attrezzatura velica dell’Amerigo ci fa sognare: “armata a Nave” con vele quadre e vele di taglio, le quali fanno sì che il vento sia un buon condottiero. I suoi motori sono composti da un sistema di generazione integrato ed automatizzato di tipo diesel-elettrico, costituito da 2 generatori diesel 12 cilindri MTU 12VM33F 2 x 1320 kW (1770 Hp) e 2 generatori diesel 8 cilindri MTU 8VM23F 2 x 760 kW (1019 Hp).

Il cuore di questa fantastica nave è sicuramente l’equipaggio: composto da 264 militari a cui si aggiungono gli allievi e l’unità di supporto alla Nave Scuola, raggiungendo un totale di ben 400 unità!
Gli allievi, durante il periodo a bordo, apprendono sia le norme del vivere in mare, sia competenze specifiche come il servizio marinaresco, la condotta dell’unità, dell’apparato motore ed ausiliari e la gestione logistica, sanitaria e amministrativa.

Tutti a bordo sono uniti da un unico motto, che descrive perfettamente il mindset generale dell’Amerigo Vespucci: “Non chi comincia ma quel che persevera”, frase del celeberrimo Leonardo Da Vinci, a sottolineare che iniziare e perseverare sono ugualmente fondamentali per un equipaggio coeso e determinato a raggiungere il proprio obiettivo!

Non possiamo che augurare a questa Nave meraviglia, ambasciatrice dell’Italia nel mondo, una vita longeva sui sette mari.

Per visualizzare la scheda tecnica della nave Amerigo Vespucci, clicca qui!